Aerial Yoga, la pratica aerea per sfidare la gravità

aerial yoga

Chi pratica lo yoga sa molto bene che non esiste una sola tipologia, anzi ce ne sono tantissimi. Da una parte uno stile non solo continua ad evolversi, ma ne vengono creati anche nuovi che in passato erano impensabili.

La pratica tradizionale, negli anni, si è evoluta e mischiata con diverse idee ed esercizi da altre discipline e non solo. Il risultato è la creazione diverse tipologie alcune delle quali sono davvero uniche, come nel caso dell’Aerial Yoga o Antigravity Yoga.

Si tratta di una delle forme più nuove che, però, si sta rapidamente diffondendo e attirando un sempre maggior numero di praticanti. La sua evoluzione è tutt’altro che completa e assistiamo continuamente a interessanti novità, posizioni, metodi e accessori. Cercando di mantenere una mentalità aperta e non l’idea che il cambiamento è per forza una brutta cosa, se sei uno yogin ti consiglio di approfondire l’argomento e, magari, provare questa novità. In questo articolo andremo a vederne le caratteristiche principali, i benefici, le controindicazioni e gli attrezzi che vengono usati nelle lezioni.

Indice contenuti:

Antigravity Yoga: cos’è

Antigravity Yoga

L’antigravity Yoga è una disciplina rivoluzionaria in cui si sfida la gravità e si eseguono tutte le posizioni sollevati da terra, utilizzando un’apposita amaca che ci permette di restare sospesi a mezz’aria.

Dalla fusione dell’acrobatica tipica del circo adattata alla gente comune e integrata con le posizioni dello yoga nasce, appunto, l’Antigravity Yoga, chiamata anche Aerial.

Per praticare si utilizza un’amaca realizzata con tessuto elasticizzato molto morbido. Ovviamente, partendo dall’America si è diffusa in tutto il mondo ed è arrivata anche in Italia: oggi sono molte le palestre che fanno lezioni di “Yoga in Volo”. Quando si parla di Aerial Yoga, aereo, Antigravity, in volo o con l’amaca ci si riferisce sempre alla stessa pratica.

Benefici dello yoga aereo sul corpo

yoga aereo benefici

Sebbene completamente diversa dalla pratica classica, i fini sono gli stessi: riallineare e conoscere meglio il proprio corpo e se stessi, rilassare e rafforzare la propria mente. Lo yoga è noto per i benefici che porta sul corpo e sullo spirito. L’aerial non è molto diverso, anche se, dal punto di vista fisico, i gruppi muscolari più sollecitati sono diversi da quelli nella pratica tradizionale.

Controindicazioni e pericoli: quando è meglio evitare

Controindicazioni Yoga Antigravity

Come ogni sport, non è sempre indicato e non va bene proprio per tutti. Con l’Aerial Yoga bisogna fare ancora più attenzione che con la pratica tradizionale. Per quanto le attrezzature moderne, gli insegnanti capaci e la facilità di questa pratica siano adatte a tutti i livelli, resta il fatto che è più facile incorrere in infortuni. Si resta tanto tempo a testa in giù e si utilizza l’amaca, a cui bisogna sempre tenersi saldi e della quale, soprattutto all’inizio, non si ha molto controllo.

Lo Yoga aereo sconsigliato a chi ha pressione alta, dolori alle mani che possano fargli perdere la presa (come tunnel carpale), sinusite, problemi di cuore, ad occhi e orecchia, ernia iatale e soprattutto donne in gravidanza.

Anche se non rientrate in nessuno dei casi citati sopra, è sempre meglio chiedere prima un parere al proprio medico di fiducia e informarlo di cosa andrete ad affrontare.

Come iniziare a praticare Aerial Yoga

Dopo aver letto l’approfondimento sull’argomento, ora vorresti provare, ma non sai come e da dove iniziare? Essendo una pratica che comporta più rischi per chi è agli inizi, quello che ti posso consigliare è di rivolgerti ad un centro specializzato con corsi di Aerial Yoga svolti da insegnanti professionali.

In questo modo, non solo sarai più sicuro e avrai qualcuno che ti segue e protegge in ogni posizione, ma imparerai molto più in fretta perché avrai un maestro capace che ti può insegnare molto di più e molto meglio di tutti i video di youtube che si possono trovare (ti assicuro che ce ne sono migliaia).

Amaca: come sceglierla

Se sei già pratico, puoi decidere di allestirti la tua postazione personale e non dover per forza andare ogni volta che vuoi fare un’inversione in un centro yoga, pagando per una lezione.

Ovviamente ti serve l’amaca per fare yoga antigravity, che però, oggi, è facilissima da reperire. La puoi acquistare online e non costa nemmeno poi così tanto: alcuni modelli costano anche meno dei migliori tappetini per fare e spesso arrivano con un set completo per il montaggio!

Se decidi di comprarne una, tra le varie che si trovano ti posso consigliare questo modello che ha anche tutto il necessario per montarla:

Amaca per Yoga Aerial antigravitazionale
Amaca con agganci e viti per soffitto e borsa per il trasporto. Supporta un peso fino a 400kg, disponibile in 4 colori.

Volare facendo yoga, a casa o all’aperto

Una volta imparate le basi, se hai spazio e voglia, puoi crearti una postazione dedicata a casa, sempre che tu abbia lo spazio. Sebbene richieda un bel po’ di impostazione iniziale, praticare lo yoga aereo nella propria abitazione è possibile. Ovviamente, è essenziale avere spazio e dove appendere l’amaca: l’ideale sarebbe in giardino con una costruzione dedicata, ma con un po’ di creatività si riesce anche in un alloggio che abbia i soffitti abbastanza alti.

Se hai dove metterla, ti serve solo trovare l’amaca giusta e trovare il modo di appenderla.

Tra l’altro, potresti rimanere sorpreso ma c’è anche gente che, non avendo posto o la possibilità materiale di metterla a casa, praticano anche nei parchi sfruttando le barre orizzontali che si trovano qua e là, oppure dei rami di alberi. Ovviamente, bisogna far molta attenzione a dove la si appende e scegliersi un supporto stabile, ma è un’ottima possibilità per praticare all’aperto. Certo, non tutti si trovano a proprio agio ad allenarsi in pubblico, ma è pur sempre un’ottima variante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su