Come ci si veste per andare a fare Yoga?

Come ci si veste per fare yoga

Quando uno pratica a casa, questo problema non se lo pone molte. Ma se uno vuole andare a fare Yoga in palestra, specie se è la prima volta, non sa sempre decidere cosa mettere.

Come ci si deve vestire? I capi che ho scelto saranno abbastanza comodi? Queste e altre sono le domande più frequenti che uno si pone quando deve scegliere l’abbigliamento giusto per la pratica.

Che tu voglia creare il tuo stile, o semplicemente avere abiti adatti e non sfigurare, in questo articolo troverai tanti consigli e indicazioni utili per fare bella figura quando vai alle lezioni di yoga. Ovviamente c’è una grande differenza tra uomini e donne, ma non ti preoccupare, perché vedremo entrambi i casi come ci si deve vestire e magari trovare l’abbinamento giusto al tappetino scelto per gli allenamenti.

L’abbigliamento giusto per donna

Abbigliamento giusto per yoga da donna

Sebbene lo stile non sia da trascurare, la principale caratteristica che devono avere dei vestiti per essere adatti allo yoga è la comodità. I capi più alla moda non lo sono sempre ed è per questo che consiglio a tutte le donne che vogliono iniziare a praticare yoga di pensare più al comfort che al look quando devono decidere su come vestirsi per andare a lezione.

Per fortuna, non si deve scendere a grandissimi compromessi e un vestito comodo, creato per fare yoga, può anche essere molto bello e alla moda. Un esempio sono i leggings, uno dei capi più comuni per chi pratica e di cui ci sono infiniti modelli. Sono come una seconda pelle, se sono di buona qualità, non sentirai nemmeno di averli addosso. L’alternativa sono i pantaloni larghi in tessuto: leggeri e confortevoli ti danno una grandissima sensazione di libertà. Se preferisci quest’ultimi, assicurati solo che abbiano l’elastico intorno alle caviglie per mantenerli fermi in tutte le posizioni.

Per quanto riguarda la parte superiore del corpo le soluzioni più usate sono maglie o top. Le magliette devono di nuovo essere scelte comode e ti consiglio quelle più tradizionali da palestra. Non scegliere qualcosa di troppo stretto o con forme strane in quanto può darti molto fastidio durante la pratica. Indossa sempre un reggiseno sportivo (praticamente obbligatorio per andare a lezione) e ricordati di controllare nel centro che vai se non ci sono delle esigenze particolari su come vestirsi.

Ci sono anche interi completi, come quello qui sotto, ma se vuoi puoi vedere tantissimi capi nella nostra sezione dedicata all’abbigliamento da yoga per donna.

Completo per Yoga e ginnastica
Set da donna composta da t-shirt, Pantaloni da yoga, reggiseno sportivo, felpa con cappuccio, shorts sportivi

Vestiti più adatti per l’uomo

Abbigliamento Yoga Uomo

Per un uomo che vuole iniziare è più semplice: le prime volta basta prendere la classica tuta da palestra o pantaloncini corti e t-shirt. Ovviamente quando uno avanza inizia a vedere i limiti e le scomodità del non avere un abbigliamento apposito con cui vestirsi quando si fa Yoga e si deve cercare di qualcosa di più adatto.

Mi riferisco soprattutto ai pantaloni: quelli della tuta scivolano e non sempre permettono abbastanza libertà di movimento. Anche i pantaloncini, anche se sono un po’ meglio, possono risultare scomodi. Meglio puntare su un pantalone piuttosto largo, sempre con elastico sulle gambe oppure, se ti senti di metterli a lezione, sui leggings da uomo, che stanno iniziando a diventare popolari.

Per la maglietta, invece, un t-shirt può andare benissimo o anche una canotta. Io però, ti consiglio di utilizzarne una un po’ aderente, che quando fai la verticale non ti caschi sulla testa.

Ricorda, l’importante è avere grande comodità e libertà di movimento, ma anche un materiale traspirante che lasci passare il sudore e non ti faccia sentire come se fossi in una sauna. Poi come ci si veste dipende anche molto dallo stile che pratichi. Ecco dei pantaloni davvero belli:

Guru-Shop, Pantaloni Buddha Goa da Uomo
Pantaloni in stile hippie in 100% Cotone con ampia fascia elastica in vita. Con stampa mantra sulla cintura e del Buddha sulla gamba.

Consigli per scegliere bene

Date le linee guida, se hai deciso che tipologia di abbigliamento vuoi, ci sono delle caratteristiche molto importanti che devi tenere in considerazione per scegliere i capi migliori e non dei modelli con cui non ti troverai bene.

Ecco cosa guardare quando si devono scegliere i vestiti da yoga:

  • Comodità: il punto fondamentale. Un qualunque capo d’abbigliamento per yoga deve essere comodo e darti grande libertà di movimento. Se è troppo stretto, costrittivo, magari con cuciture interne proverai un grande fastidio durante tutta la sessione della pratica.
  • Materiali: cotone e fibre naturali sono sempre da preferirsi a quelle sintetiche. Sono, infatti, molto più traspiranti, comodi sulla pelle e hai minori probabilità di avere irritazioni.
  • Colori: non esagerare con colori sgargianti che si vedono da chilometri! Ognuno ha il suo stile, ma meglio usare tinte più neutro: tieni conto che possono anche essere una distrazione che non ti permette di concentrarti al massimo.
  • Prezzo: tieni presente che non c’è bisogno di spendere una fortuna per vestirsi in modo adatto a fare Yoga. Ci sono marchi, magari un po’ sconosciuti che, però, offrono dei fantastici capi a prezzi molto inferiori a quelli dei brand più famosi.
  • Sani: i vestiti che scegli saranno a contatto con la tua pelle proprio mentre sudi e la pelle è più sensibile. Ti consiglio di optare per capi realizzati e colorati in metodi ecologici, senza metalli pesanti, che non ti causeranno irritazioni e altri fastidi.

Gli accessori giusti

Da notare subito che non mi riferisco agli accessori per la pratica come mattoncini, ruote o simili. Gli accessori di cui sto parlando sono quelli che ti consiglio di avere sempre con te in palestra, sin dal primo giorno, ovvero l’asciugamano per asciugare il sudore, da preferire in microfibra, perché sono in grado di assorbire tantissimo. Ma c’è da dire che anche il cotone va bene.

Prendi in considerazione anche l’acquisto di calzini da yoga dedicati: sebbene la pratica si debba fare a piedi scalzi, per questioni igieniche le calze sono d’obbligo. A questo punto tanto vale prendere dei modelli antiscivolo con appositi gommini nella parte inferiore.

Per le donne con i capelli lunghi, degli elastici sono praticamente d’obbligo e anche una borraccia per l’acqua o integratori non sarebbe male.

Le marche più alla moda di vestiti per yoga

Lo Yoga è una disciplina particolare anche quando si tratta di abbigliamento, all’inizio un po’ trascurato dai grandi marchi. Tuttavia, con la grande diffusione di questa pratica il numero di modelli dedicati è cresciuto enormemente.

Sono nati anche dei marchi dedicati che offrono solo prodotti per gli yogin. Pensati appositamente per lo yoga, la loro comodità e il rapporto qualità prezzo è uno dei migliori in assoluto.

Tra i vari presenti sul mercato, i migliori brand di abbigliamento e marchi per vestiti yoga sono:

  1. LotusCrafts il marchio top per gli appassionati di yoga
  2. Under Armor un brand con prodotti fantastici per ogni tipo di sport ad un ottimo prezzo
  3. Sundried un marchio inglese etico con tanti prodotti di qualità
  4. Nike uno dei produttori migliori per qualunque tipo di abbigliamento sportivo
  5. CRZ Yoga un intero brand dedicato ai vestiti per yoga

Ce ne sono anche tanti altri: scoprili qui nella sezione dedicata ai vestiti per lo Yoga. Comunque con questi si va quasi sempre sul sicuro. C’è da dire che non sono i più economici in assoluto, ma la qualità dei loro prodotti è top. Se si vuole risparmiare, si può optare su brand meno sconosciuti, ma è consigliabile sempre prima controllare le recensioni di altri clienti che li hanno acquistati per vedere come si sono trovati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su