Come fare yoga a casa da soli: la guida

Come fare yoga a casa

Lo yoga è una pratica incredibile, una combinazione perfetta di stretching, respirazione e meditazione. Se non lo hai ancora provato, probabilmente è arrivato il momento giusto! Nell’articolo di oggi vediamo un’introduzione generale su come fare yoga a casa da soli, per chi vuole iniziare da zero.

Bastano pochi minuti al giorno per vedere, dopo pochi giorni, già i primi risultati positivi: tutti possiamo staccare per mezz’oretta! Quindi perché non provare ad inserire lo yoga nella tua routine quotidiana? Di seguito troverai molti suggerimenti che ti aiuteranno a farlo. Buona lettura.

Come iniziare da zero a fare yoga nel modo corretto

Come iniziare a fare yoga da soli

Lo yoga è un ottimo modo per migliorare la postura e alleviare lo stress, bruciare calorie, rilassarsi e migliorare la salute generale. Insomma, è un toccasana per corpo, mente e spirito e può essere praticato anche a casa, oppure in un centro dedicato dove ci si può affidare agli insegnamenti di istruttori esperti.

Il primo passo per iniziare è decidere dove si vuole praticare, se si vuole iniziare da soli, o rivolgersi ad un maestro. In quest’ultimo caso, è abbastanza facile: basta trovare il centro yoga più vicino a casa tua o a lavoro (possibilmente scegli quello con le recensioni più alte), andare ed iscriversi ad un corso per principianti.

Se, però, vuoi iniziare da solo, oggi online trovi praticamente tutto il necessario, tra cui video, libri e interi corsi in streaming a portata di click. Vediamo come iniziare a fare yoga da zero e qualche consiglio su cosa serve prepararsi prima di iniziare.

Corsi online di yoga

Corsi online di Yoga

Ormai tutto è cambiato e anche il modo di allenarsi e seguire corsi è tra quelli che sono stati radicalmente cambiati. Lo yoga, in particolare, è cresciuto moltissimo nel mondo online, con tantissimi insegnanti che, non potendo insegnare in un centro reale, hanno iniziato a creare corsi online dove insegnare a tutti quelli che lo desiderano sia le posizioni base, che quelle più avanzate.

Quelli professionali si pagano, ovviamente, ma se vuoi solo provare, puoi usare alcuni corsi su YouTube che sono ideali per chi vuole imparare come fare yoga a casa da solo, anche partendo da zero. Puoi partire da lì e crescere. Se, poi ti piace, puoi passare ad uno più professionale che ti insegni tutti i dettagli di ogni posizione.

Se vuoi un corso di un certo livello, affidati a Udemy, dove trovi maestri professionali ed esperti: scopri qui i corsi online migliori. Se, invece, cerchi qualcosa di basico, puoi guardare su Youtube. Qui, però, alcune delle migliori classi sono in inglese, ma ce ne sono anche tanti in italiano. Tra tutti ti consiglio questo corso di appena 20 minuti per principianti completi che, anche se è in inglese ti permette di mettere i sottotitoli in italiano.

Libri e manuali di yoga

In passato i video sicuramente non c’erano e l’unico modo era quello di prendersi un bel manuale dove leggere e cercare di decifrare le immagini per capire come iniziare a fare yoga.

Oggi tutto è più facile grazie a corsi e filmati online, che sono molto più chiari e semplici da capire, ma i libri di yoga continuano ad avere un ruolo importante per lo studente. Primo perché nessun video corso vi può insegnare la filosofia che sta dietro a questa pratica, secondo perché a lezione, anche se le posizioni possono essere spiegate più facilmente, in un manuale, si può approfondire molto bene le sue origini, illustrare le fasce muscolari interessate e imparare tanti altri dettagli su cui difficilmente un maestro si soffermerà più di tanto.

Qui non vogliamo dire che non lo farà perché non è un insegnante di livello, ma semplicemente perché sono due modi diversi per insegnare ed è giusto che una classe si focalizzi sul movimento, postura e posizione stessa, piuttosto che sulla teoria. Quest’ultima è più adatta, appunto, ai libri.

Insomma leggere un buon libro sullo yoga ed andare a lezione da un buon maestro sono due cose che non solo non si escludono a vicenda, ma si integrano e migliorano la conoscenza dello studente.

Centro Yoga dove imparare da professionisti

Ormai di centri specializzati nella disciplina dello yoga ce ne sono proprio ovunque e trovarne uno vicino a casa non è difficile. Anche se chi vuole iniziare da solo, è perché di solito non se la sente di andare ad una lezione che sia perché non gli va di spendere per provare o perché si sente in imbarazzo, va comunque considerata la possibilità di rivolgersi a degli esperti, almeno per farsi una buona base.

Inoltre, una lezione di yoga può essere un ottimo modo per trascorrere del tempo con gli amici e rimettersi in forma. Sicuramente magari farne almeno un paio giusto per essere in grado di imparare le basi delle asana e, magari i tipici errori che si fanno quando uno vuole iniziare a fare yoga da soli, i corsi dei centri yoga possono essere sempre utili.

Insomma, se trovi tempo e non ti costa troppo, prova a consultare i centri yoga vicino per vedere grafici e costi.

Stili e pratiche da provare

In molti pensano che lo yoga sia una serie di posizioni per cui serve grande elasticità e tanta meditazione. Lo yoga di oggi, però, è completamente diverso e ci sono tantissime pratiche e stili diversi, alcuni che non hanno nulla a che vedere, o quasi, con quello originario. Basta vedere l’antigravity yoga, oppure Hot yoga.

Sebbene ci siano molte forme nuove e spempre più diffuse, io preferisco fare Hatha yoga. Questo approccio enfatizza la meccanica delle pose concentrandosi maggiormente sulla respirazione e l’allineamento che possono essere utili per qualsiasi età o livello di forma fisica.

Cosa serve per iniziare a fare yoga

Accessori necessari per fare yoga a casa

Buona volontà!

Esatto: non ti serve niente altro se un po’ di voglia di impegnarsi e puoi iniziare anche subito. Basta fare un po’ di spazio a casa in modo che quando si aprono le braccia non si rischia di andare a sbattere contro qualcosa, se non hai un tappetino, mettere un asciugamano o una coperta per terra e puoi far partire la tua prima lezione.

Ovviamente, chi è serio nei suoi propositi e vuole praticare questa disciplina con frequenza per ottenere il massimo dei benefici, prima o poi avrà bisogno di qualche accessorio fondamentale, tra cui il primo tra tutti è il tappetino. Come fare yoga a casa o in palestra senza un supporto adeguato?

Per il resto non ti serve altro, ma vediamo ancora qualche consiglio utile su accessori e su dove praticare.

Il tappetino: l’unico accessorio essenziale

Per quanto una coperta possa bastare per fare gli esercizi di stretching e simili, quando si avanza e si iniziano a fare delle asana che richiedono maggior stabilità e aderenza, vedrai che non ti basterà più. In questi casi, solo un tappetino yoga può aiutarti.

Prima di pensare subito che devi spendere una fortuna, ti dico che, sebbene quelli professionali costino veramente tanto, puoi iniziare con un ottimo tappetino economico come questo:

Tappetino ToPlus perfetto per iniziare a fare Yoga
Tappetino in TPE ecologico, senza lattice, senza PVC e atossico, leggero e morbido, resistente e duraturo. Dimensioni: 183 x 61 x 0,6 cm

Nonostante non sia una stuoia di livello professionale, è decisamente una delle migliori nel rapporto qualità prezzo e ideale per iniziare. Anche se non sei certo di voler continuare nello yoga, ti consiglio comunque di munirti di un tappetino adeguato anche perché, può essere utile in tante altre attività come palestra, fitness e non solo. Ogni volta che ti vorrai allenare, ti assicuro che ti sarà utile.

Dove praticare: a casa o all’aperto

Lo yoga lo si sente al massimo quando si pratica all’aria aperta, sentendo sotto l’erba sotto i piedi, o in spiaggia con la sabbia tra le dita. Quando si è agli inizi, però, è normale voler praticare a casa per evitare sguardi di passanti curiosi o critici nei nostri confronti.

È anche il luogo più sicuro perché le piastrelle sono molto dure, mentre il terreno è molto più morbido e si rischia molto meno di farsi male sia perché si sta troppo tempo su gomiti o braccia, che in eventuali cadute.

Chi ha una casa con il giardino è fortunato, ma se non è il tuo caso, assicurati solo di avere abbastanza spazio intorno a te e un buon tappetino su cui appoggiarti così, nel caso perdessi l’equilibrio potrà attutire la caduta.

In conclusione

È stato dimostrato che le persone che praticano yoga regolarmente vivono anche più a lungo delle persone che non praticano affatto, quindi in moltissimi hanno iniziato a praticarlo con regolarità. Quindi, se sei ancora indeciso, ti consiglio di sbarazzarti di ogni dubbio e provare. Spero, infatti, di averti aiutato a capire come fare yoga a casa da soli e iniziare anche da zero e che è facilissimo e alla portata di tutti.

In più, ti ricordo che lo yoga è un esercizio popolare che può essere incorporato nella maggior parte dei piani di fitness. Proprio perché non è solo una routine di esercizi statici, ma ci sono anche degli stili molto dinamici. Quindi, anche se pratichi già altre attività sportive, puoi combinarle per avere il massimo dei benefici da entrambi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su